ANNI DI ASTRONOMIA Un viaggio nel tempo alla scoperta dell’universo Laboratori didattici, planetario, spettacoli,
realtà virtuale e incontri scientifici,
viaggio sul pianeta ghiacciato...
DAL 20.01.2020 AL 29.02.2020 Space Academy di Openet via dell’Industria • 75100 Matera
http://mostra-aboveandbeyond.openet.it
matera2020@openet.it
IAU100 - Centenario dell’International Astronomical Union MATERA 2020 - Città dell'Astronomia (Piccola Città della Scienza)

Promotori

  • IAU - 10 Years Under One Sky
  • SAIT - Società Astronomica Italiana
  • INAF - Istituto Nazionale di Astrofisica

Partner

  • Openet Technologies Spa

Con il Patrocinio di

  • ASI - Agenzia Spaziale Italiana
  • Comune di Matera
  • Matera 2019 Open Future

INTRO

Above and Beyond è una mostra dedicata ai primi cento anni dell’Unione Astronomica Internazionale (IAU, International Astronomical Union) che ricorrono nel 2019.

La mostra rappresenta un progetto pilota realizzato per avvicinare il pubblico all’astronomia moderna e all’esplorazione spaziale. In particolare, la mostra ha l’obiettivo di creare e accrescere l’interesse e l’entusiasmo di tutte le persone, dai più piccoli ai più grandi, verso la ricerca scientifica e in particolare astronomica, rendendo accessibili scoperte e conoscenze raggiunte nell’ultimo secolo di studio e collaborazione internazionale e rivolte all’osservazione e alla comprensione di fenomeni astronomici e all’evoluzione dell’Universo di cui facciamo parte.

La Mostra ripercorre i passaggi salienti dell’astronomia negli ultimi cento anni (1919-2019) e rappresenta un vero e proprio viaggio nel tempo ai confini del cosmo. Attraverso le più importanti e spettacolari osservazioni e scoperte astrofisiche dell’ultimo secolo, il visitatore affronterà in modo accessibile le tre domande “universali”:

  • Qual è la dimensione e la struttura dell’Universo?

    Per secoli e secoli siamo stati capaci di percepire il mondo attraverso le lenti dell’occhio umano. Ma oggi, grazie all’avvento di strumenti sempre più avanzati e potenti, siamo in grado di capire che l’Universo è costituito da una struttura immensamente complessa, in cui osserviamo centinaia di miliardi di galassie, ognuna delle quali contiene miliardi di stelle e pianeti. Noi oggi possiamo sbirciare fino a quelle immense distanze nell’Universo lontanissimo e guardare indietro nel tempo, verso le sue origini. Ma più esploriamo lontano e più guardiamo indietro nel tempo, e più si presentano nuovi problemi e nuove domande a cui non siamo ancora in grado di dare risposte.

  • Come si formano, brillano ed evolvono le stelle?

    Guardando il cielo noi siamo abituati da sempre a vedere l’immagine familiare del Sole, nostro compagno e sorgente di vita. Sebbene per noi rappresenti qualcosa di davvero speciale e fondamentale, oggi sappiamo che esso è soltanto una dei miliardi di stelle che brillano in cielo nelle notti stellate. Gli studi condotti negli ultimi cento anni ci hanno fatto capire di che cosa sono fatte le stelle, come mai brillino emettendo luce (energia), consentendo anche di capire nel grande dettaglio come esse nascano, vivano e muoiano. In particolare, studiando le stelle, abbiamo anche capito dove e come si siano formati tutti gli elementi chimici che conosciamo e, quindi, di dedurre che “noi, siamo davvero figli delle stelle!”. Tuttavia, moltissime evidenze e fenomeni osservati rimangono oscuri e molto resta da scoprire e capire.

  • Siamo soli nell’Universo? O esiste vita altrove?

    A differenza di quanto si riteneva all’inizio del secolo scorso, oggi abbiamo forti e conclamate evidenze osservative del fatto che esistano condizioni in qualche forma adatte alla vita al di là del Pianeta Terra. Forse la vita potrebbe esser addirittura nascosta nelle profondità di Marte, o in qualche oceano sotterraneo dei satelliti di Giove o Saturno, o chissà dove. Le missioni spaziali recenti ci stanno portando progressivamente sempre più vicino a condurre in loco verifiche osservative di queste ipotesi, aprendo un capitolo totalmente nuovo della storia dell’Umanità. Il futuro ci può quindi sorprendere in modi del tutto inaspettati.

Perché in Italia

Non si può dimenticare che, partendo dalle scoperte di Galileo via via fino ai giorni nostri, lo studio osservativo e teorico dell’Astronomia, dell’Astrofisica e della Cosmologia ha avuto in Italia uno sviluppo eccezionale che ha reso conosciuta e apprezzata nel mondo l’attività di ricerca, formazione e divulgazione in questo settore. Strettamente collegato a questo va poi considerato il parallelo grande sviluppo delle strutture e delle tecnologie astronomiche che, specialmente negli ultimi anni, ha portato anche a importanti ricadute in termini di innovazione, contratti e lavoro per le industrie, interscambio di persone, conoscenze e cultura con tutto il mondo.
Il 2019 segna anche un importante traguardo per la ricerca astronomica italiana: l’INAF Istituto Nazionale di Astrofisica, punto di riferimento dell’eredità culturale e scientifica che i suoi istituti diffusi sul territorio italiano portano avanti da secoli, compie vent’anni.
Nel 2020 sarà la Società Astronomica Italiana (SAIt) a celebrare i suoi primi cento anni, e ci apprestiamo quindi a un passaggio virtuale di testimone della conoscenza e studio dell’Universo dal livello internazionale a quello nazionale.

Perché a Matera

Matera è la Capitale Europea della Cultura nel 2019 e sarà la prima e unica città italiana a ospitare la Mostra nel 2019.
L’ampio contesto di iniziative e collaborazioni già avviate e future tra le istituzioni scientifiche rappresentate nel panel promotore della Mostrae le realtà del territorio, apre la strada a un contesto più ampio che guarda al futuro: “Matera 2020 – Città dell’Astronomia”, di cui la Mostra “Above and Beyond” è la prima proposta.

Sito web internazionale di “Above and Beyond“: Above & Beyond

Video teaser: Video teaser

PRESS

Inaugurazione della mostra Above & Beyond

Inaugurazione della mostra Above & Beyond

Matera – 20.12.2019 – La mostra “Above & Beyond”, realizzata dall’Unione Astronomica Internazionale (IAU), è stata inaugurata il 20 dicembre 2019 e si inserisce all’interno della Space Academy di Openet, portando nella Capitale europea della cultura 2019 una novità assoluta: una vera e propria cittadella della scienza e della conoscenza. Si tratta di uno spazio dedicato all’astronomo materano Vincenzo Caropreso, che segna l’inizio di un percorso e interessa non solo l’astronomia, ma anche la chimica e le altre materie scientifiche, più in generale … Continua…

PROGRAMMA

Il programma della Space Academy si compone di più moduli (visita, planetario, laboratori, conferenze, incontri, spettacoli, attività varie, etc.) e propone un livello di fruizione variato e flessibile per singoli e per gruppi di qualsiasi età.

Basta informarsi e prenotarsi.

Per facilitare la visita alla mostra “ABOVE AND BEYOND” sarete guidati da una mappa che ne suggerisce il percorso e sarete forniti di un “libretto”, che abbiamo chiamato  “Pillole di Astrofisica” e che tratta in modo sintetico i diversi argomenti citati nel percorso, ad esempio: le grandi domande che ognuno di noi si pone sugli oggetti celesti e l’universo,  la Via Lattea, le  teorie di Einstein sulla gravità, il Sole, le stelle, i Buchi Neri, le Galassie, il Big Bang, le Onde Gravitazionali, la Materia e l’Energia Oscura, i Pianeti extra-solari, C’è vita altrove?

Vi aspettiamo!

Giorni e orari di apertura SPACE ACADEMY

SPACE ACADEMY
ORARIO DI APERTURA E CHIUSURA AL PUBBLICO

Il percorso dura tre ore al mattino e due ore al pomeriggio.
Le attività sono disponibili fino a esaurimento posti.
dal martedi’ al venerdi’: 9.30 – 13.00 / 18.30 – 20.00
sabato: 15.30 – 21.00
domenica: 15.30 – 21.00

Chiuso: Lunedì

LABORATORI

Orario per il fine settimana

Mostra “Above and Beyond”: (adatto a bambini dagli 8 anni in poi)

  • 1°spettacolo ore 17:00
  • 2 spettacolo ore 19.00

Durata con assistenza 30min max.
Durata free con libretto e piantina.


Postazioni virtuali “Una passeggiata nello Spazio
(adatto a bambini dagli 10 anni in poi)
accesso libero con 20 persone per volta


Laboratorio: “Spazio Vitale”
(adatto a bambini dagli 8 anni in poi)

  • 1°spettacolo ore 16:00
  • 2 spettacolo ore 18.00
  • 3 spettacolo ore 20.00


Laboratorio: “Nuvola”
(adatto ai bambini dai 4 agli 8 anni)

  • 1°spettacolo ore 16:00
  • 2 spettacolo ore 18.00
  • 3 spettacolo ore 20.00


Laboratorio: “A naso in su”
(adatto ai bambini dai 4 agli 8 anni)

  • 1°spettacolo ore 16:30
  • 2 spettacolo ore 18.30
  • 3 spettacolo ore 20.30


Planetario
: (adatto a bambini dai 6 anni in poi)

  • 1°spettacolo ore 16:00
  • 2 spettacolo ore 18.00
  • 3 spettacolo ore 20.00


PISTA DI PATTINAGGIO
(ADATTO A TUTTI)

  • 1°spettacolo ore 16:45
  • 2 spettacolo ore 18.45
  • 3 spettacolo ore 20.45
Prezzi MUSEO – LABORATORI- PATTINAGGIO SUL PIANETA DI GHIACCIO - PLANETARIO

Intero: 8,00 €

Ridotto: 5,00 €

  • bambini e ragazzi dai 3 ai 18 anni (è richiesta la presentazione di un documento di riconoscimento)
  • adulti oltre i 65 anni (è richiesta la presentazione di un documento di riconoscimento)
  • giornalisti in visita personale (è richiesta la presentazione della tessera dell’Ordine dei Giornalisti in corso di validità)

Scuole: 4,00 €

Gratuito:

  • bambini sotto i 3 anni
  • persone portatrici di handicap e un familiare o altro accompagnatore dei servizi di assistenza socio-sanitaria
  • guide turistiche accompagnatrici di gruppi
  • interpreti turistici accompagnatori di gruppi
  • giornalisti che realizzano un servizio, accreditati in precedenza
  • militari del Comando per la Tutela del Patrimonio Culturale
  • docenti delle scuole statali e non statali accompagnatori di classi

Per beneficiare dell’ingresso gratuito, le categorie indicate devono esibire un documento di riconoscimento o un documento comprovante l’attività professionale svolta, rilasciato dalle autorità competenti e in corso di validità.

Pista pattinaggio su Pianeta di ghiaccio
  • apertura dal 20 gennaio

CONTATTI

Curatore e coordinatore generale:

Rossella SpigaINAF Istituto Nazionale di Astrofisica

Panel Istituzionale:

Flavio Fusi PecciVicepresidente Società Astronomica Italiana e Presidente del Comitato Olimpico Nazionale
Piero BenvenutiAdvisor Executive Committee, International Astronomical Union (IAU)
Roberto BuonannoPresidente Eletto Società Astronomica Italiana
Ginevra TrinchieriPresidente Società Astronomica Italiana e Rappresentante nazionale IAU
Stefano SandrelliNational Outreach Coordinator IAU e Responsabile nazionale Didattica e Divulgazione INAF Istituto Nazionale di Astrofisica
Giuseppe BiancoDirettore Centro di Geodesia Spaziale, ASI Matera

Con la collaborazione di:

Doreen Hagemeister (ASI): Coordinamento eventi ASI e Consulenza generale
Agatino Rifatto (SAIt, INAF): Rapporti con le scuole e Planetario
Testi italiani a cura di Rossella Spiga (INAF) e Flavio Fusi Pecci (SAIt)

  • +39 0835 680440
  • +39 0835 680441
  • Per info, compilare il form di seguito o scrivere a matera2020@openet.it o chiamare al +39 0835 680440

Info

icon-car.pngFullscreen-LogoQR-code-logo
Mostra Above and Beyond - Dove siamo

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Mostra Above and Beyond - Dove siamo 40.679043, 16.572468 c/o Openet Technologies Spa via dell\'Industria s.n.c. Zona PAIP II - 75100 Matera (MT)